Lou Reed scrive concerto per cani. Prima mondiale all’Opera di Sidney

SYDNEY
Un concerto per cani, in prima mondiale, ha mandato in visibilio un pubblico a quattro zampe alla Casa dell’Opera di Sydney. Il concerto è il frutto di un’idea dell’artista newyorkese, Laurie Anderson e di una delle leggende del rock, il marito Lou Reed.

La Anderson ha scritto il brano «Music for Dogs», venti minuti con un mix surreale di sonorità, appena percettibili all’orecchio degli esseri umani, realizzato grazie a sintetizzatori, archi, e sassofoni, accompagnati da strumenti a corda (per dare un “contentino” anche ai padroni).

Sulle gradinate i cani erano divisi per taglia. Diversa la reazione all’evento, che era gratuito e si è svolto all’aperto, nell’ambito del Vivid Festival: un buon numero di protagonisti a quattro zampe ha reagito con latrati e ululati; ma altri sono rimasti immobili con lo guardo assorto sulla scena, dalla quale però proveniva solo la musica perchè era stata oscurato.

Il personale dell’Opera House aveva distribuito ovunque ciotole d’acqua e anche sacchetti di rifiuti (nel caso i cagnolini sovraeccitati avessero bisogno di un drink o una pausa toilette). C’era anche un veterinario, pronto a intervenire in caso di qualche rissa. L’artista ha detto che il pubblico canino è stato «meraviglioso», uno dei più educati che abbia mai incontrato e ha definito il concerto «un sogno», il regalo perfetto per il giorno del suo compleanno.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *